Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2021

Dignità! Dignità!

Immagine
Era una frase ricorrente nei discorsi di Stefano Bellotti: “ Oggi il cibo non ha più dignità ”.  È un riflesso strano, forse sarebbe meglio definirlo incredibile per l’evidenza del fenomeno. Si spendono soldi per telefoni, per automobili, per vestiti di scarso valore ma di altissimo prezzo, mentre per il cibo si mantiene un atteggiamento opposto: il cibo biologico? costa troppo! L’olio extravergine a 15 euro al litro?! È una follia!   Si potrebbe dire semplicemente che questo atteggiamento riflette i nostri tempi. Investiamo su tutto ciò che ha un valore esteriore e trascuriamo tutto ciò che è dentro di noi. Ma forse non è così semplice perché c’è addirittura un atteggiamento che vuole apparire virtuoso quando si parla di risparmiare sul cibo. Non esiste pudore nel comprare un paio di scarpe da ginnastica per 800 euro, non esiste vergogna nel pianificare una vacanza in una meta esotica super costosa, anzi tutto ciò è materiale pregiato per vantarsi sui social network. Per il cibo è es